Secondo abito da sposa per la seconda parte della festa

Da Kate Middleton a Belen, l'abitudine di scegliere un secondo abito da sposa per festa è sempre più diffusa.

 

Avete scelto il vostro abito da sposa stile principessa. Ha una gonna voluminosa e la coda. Un vero sogno…ma sarà adatto a scatenarvi nei festeggiamenti della seconda parte della festa? In genere gli abiti da sposa classici non danno scampo: ballare è impossibile a causa del peso del vestito, della grande gonna e della coda che intralcia i movimenti. Ecco perchè è sempre più diffusa la moda di scegliere un secondo abito da sposa, più corto e di sicuro più leggero e portabile, che sia adatto ai balli scatenati dei festeggiamenti del dopo ricevimento.

Come scegliere un secondo abito da sposa? La regola principale è scegliere un modello e un tessuto leggero, in cui sia facile camminare, ballare e ci si possa muovere senza nessun impedimento. C’è chi sceglie modelli corti (anche cortissimi), ma l’ideale per mantenere lo stile della sposa è scegliere un abito lungo ma comodo, che non abbia strascico e nemmeno sottogonna a cerchio. Il corpetto è concesso, l’importante è che non sia troppo strizzato.

Giocate molto con lo stile del secondo vestito da sposa. Se per la cerimonia avete scelto un abito modello principessa, il secondo vestito potrebbe essere un po’ più sexy, scollato, oppure leggermente attillato. Non esagerate mai, perchè in fondo si tratta sempre del vostro matrimonio, e non scegliete colori diversi dal bianco: siete sempre la sposa!

Quando indossare il secondo abito da sposa? Mai prima della fine del banchetto nuziale. Il secondo vestito da sposa va riservato solo ai balli e ai festeggiamenti finali.

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *