Dieta senza lieviti, cosa mangiare?

Cosa mangiare quando si decide di seguire una dieta senza lieviti? Ci sono alcuni alimenti che, per le loro caratteristiche principali, si rivelano più adatti di altri per contrastare il fastidioso disturbo del gonfiore addominale il quale, molto spesso, è proprio associato al consumo di lieviti.

A colazione latte e yogurt magri possono essere consumati senza eccedere anche accompagnati da cereali integrali oppure muesli, ricco di sostanze nutritive ottime per sostenere il fabbisogno energetico dell’organismo. La verdura, meglio se cotta, è sempre una valida soluzione per il pranzo e la cena. Può accompagnare carne bianca o pesce oppure bresaola, particolarmente magra e ideale anche per chi deve tenere sotto controllo il peso.

E per lo spuntino di metà pomeriggio e metà mattinata che cosa si può mangiare? Una spremuta di agrumi, o in alternativa una macedonia, è quello che ci vuole per garantire all’organismo la giusta dose di vitamine e sali minerali. Il gonfiore addominale è un problema decisamente fastidioso per chi ne soffre e può essere anche il campanello d’allarme di disturbi che è bene valutare sempre con il proprio medico di fiducia. Questo per dire che la dieta senza lieviti non sostituisce il parere del medico e non è la soluzione in caso di gonfiore addominale persistente.

Ti potrebbe interessare anche:

Mal di pancia, 5 alimenti assolutamente da evitare

Come dimagrire nella pancia?

Dieta Fodmap, addio alla pancia gonfia

I 5 cibi più efficaci contro la pancia gonfia

I 5 alimenti drenanti per sgonfiare gambe e pancia

5 abitudini sbagliate che ci fanno gonfiare la pancia

Photo | Thinkstock

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *