I 5 cibi energizzanti per combattere la stanchezza

Fragole, banane, spinaci, fave e pomodori sotto ottimi per combattere il senso di spossatezza tipico del cambio di stagione

Il continuo sbalzo di temperature tipiche di questo periodo mette a dura prova il nostro corpo con conseguenze piuttosto noiose: senso di spossatezza perenne, debolezza, stanchezza. Ma i sintomi legati all’arrivo della primavera possono essere combattutti a tavola: quali sono i 5 cibi energizzanti da non fare mancare mai nella nostra dieta perché perfetti per darci nuove forze?

1. Asparagi

Sono ricchi di vitamina A, vitamina C e rutina, quest’ultima utile anche per rafforzare i capillari sanguigni e migliorare la circolazione. Gli elementi contenuti negli spinaci aiutano a depurare il fegato e garantire un ottimo funzionamento del sistema nervoso e, di conseguenza, rendono il nostro organismo più reattivo. Gli asparagi insomma sono da considerarsi a tutti gli effetti tra i cibi energizzanti!

2. Fave

Le fave hanno un alto potere nutritivo e per questo sono considerate tra i cibi energizzanti più indicati in questo periodo dell’anno. Migliorano anche la circolazione sanguigna.

3. Pomodori

Questo tipo di verdura è ricco di licopene, una sostanza anti-ossidante che svolge un’azione di primo piano anche nella prevenzione dei tumori. Perfetti da consumare a crudo.

4. Banane

Quando il nostro organismo è debole e accusa un po’ la stanchezza facciamo il pieno di banane che ci forniscono la giunta quantità di potassio e fibre e ci donano dunque l’energia sufficiente per affrontare bene la giornata. Ottime per essere consumate da coloro che soffrono di anemia e hanno il ferro basso, sono tra i cibi energizzanti più efficaci.

5. Fragole

L’acido folico contenuto nelle fragole aiuta a rafforzare la memoria. Le fragole sono anche ricche di vitamina C che aiuta nella fase di assorbilmento del ferro.

Foto | Thinkstock

 

Commenti

One Comment

  1. Fabrizio Bandini dice:

    Ma scusate al numero 1 stiamo parlando di asparagi o spinaci??????

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *