Sesso uguale ad intimità? Non sempre

Sentirsi vicini lo si può fare sia con il corpo che con il cuore. E quando le due cose si intersecano, il rapporto di coppia tocca il suo punto più alto.

Sesso uguale ad intimità? Non sempre. E tranquilli, non vogliamo perderci in un discorso semi-filosofico nel quale discutere cosa è meglio per una coppia. Nessuna ricetta, solo una piccola riflessione su come le due cose non siano sempre coincidenti e come ci sia bisogno di entrambe in un rapporto di coppia.

E’ ovvio che fare sesso porta spesso le persone a raggiungere un grado di intimità molto alto.  Ma questo sostantivo non indica solo lo stato nel quale la coppia si ritrova vicina dopo il sesso. E’ un qualcosa che può prescindere dallo stesso, è la capacità di sentire la persona vicina a sé, quella sensazione che ti pervade quando ti trovi sotto le coperte vicino a lei e la stringi come se fosse quel punto fermo che ti ancora al mondo. E’ un modo di sentirsi parte di uno stesso essere, piuttosto che due entità divise. Suona romantico ed un po’ stupido forse, ma l’intimità può trascendere dalla fisicità dell’atto sessuale  ed allo stesso tempo essere pienamente soddisfacente.

Va detto che spesso porta poi al sesso perchè si sente il bisogno di condividere questa sensazione e di farlo con il proprio corpo. Ed un una coppia entrambe le cose rappresentano la normalità. O dovrebbero.  E’ fantastico come le due cose si fondano insieme e regolino quello che è il rapporto tra le due persone. Sentirsi vicini ed intimi ad una persona rende tutto diverso. E sappiamo che avete perfettamente capito la differenza tra le due cose e che state annuendo, leggendo queste parole.

 

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *