Sesso: mattino, pomeriggio o sera?

Talvolta alcuni particolari che consideriamo ininfluenti non lo sono affatto. E possono portare a scoperte davvero incredibili.

Sesso, quali sono le migliori ore per farlo: mattino, pomeriggio o sera? Il nostro buonsenso ci suggerirebbe di dirvi “quando avete voglia”. Ma questa volta vogliamo favorire un approccio più scientifico alla questione. Aiutandoci con uno studio condotto negli Stati Uniti.

Paese che, lasciatecelo dire, compete con l’Australia in quanto a ricerche discutibili sull’attività sessuale.

1. Mattino

E perfetto se ci si basa sull’energia che entrambe le parti della coppia hanno. E’ senza dubbio il momento in cui i livelli di testosterone dell’uomo sono al massimo e la sua libido stimolata. Insomma, se si cerca l’esperienza calda e focosa è l’orario migliore. In particolare tra le 6 e le 7 della mattina vi sono le maggiori possibilità di concepimento: ricordatelo se cercate di avere un figlio.

2.  Pomeriggio

Di pomeriggio, il rapporto fugace o sveltina è perfetto per far sì che la passione venga rinvigorita dall’accidentalità del coito. In questo particolare momento della giornata è come se vi sia una porta aperta verso il piacere totalmente differente da quella che vi è di solito. Non che sia migliore o peggiore di altri, ma il sesso di pomeriggio è un po’ segno di volersi prendere del tempo per esplorarsi, per dar semplice sfogo ad una passione che non può essere contenuta.

3. Sera

E’ il sesso confortevole, quello che poi scema nella vicinanza e nelle coccole. Quello che non presuppone che poi ci si debba alzare dal letto. Rideteci sopra, ma è al contempo il “sesso sonnifero”. Se non si riesce a dormire avere un rapporto sessuale di sera è perfetto per poi dormire velocemente come agnellini.

Photo Credits | Ollyy / Shutterstock.com

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *