Tre giochi per bambini da fare in casa

Il maltempo interessa moltissime regioni italiane e se una provincia o una città proclama l'allerta meteo, le scuole sono chiuse e i bambini devono trovare un sistema per vivere tranquilli la realtà domestica. Ecco dei giochi da fare in casa

Tranquilli, è soltanto un’allerta meteo e vi regala in omaggio qualche ora in più per stare con i vostri figli in casa. La giornata va organizzata perché se la noia prende il sopravvento è possibile che la mettano sottosopra, che la distruggano. Catastrofismi a parte, ecco 3 giochi per bambini da fare in casa.

Preparare la casa

Prima di iniziare a giocare è necessario che la casa sia sgombra, che ci sia spazio per tutti, quindi togliete di mezzo tutto ciò che non è utile al gioco e che riduce il campo d’azione. Per creare l’atmosfera usate la musica, in genere ai bambini piace, li fa rilassare e poi, se hanno lo spirito danzatore, vi delizieranno con qualche coreografia divertente.

Il telo mangia tutto

Procuratevi degli animaletti leggeri di plastica, vanno bene anche quelli per fare il bagnetto. Poi predisponete un telo con un buco al centro e datene un pezzo ad ogni bambino. A quel punto a ritmo di musica ogni bambino deve cercare di far saltellare gli animali fino a farli sparire nel buco del telo mangia tutto.

Cosa manca?

È un gioco di abilità che stimola le abilità mnemoniche dei bambini. Prendete una quindicina di oggetti e metteteli a terra o su un tavolo. Invitate i bambini a memorizzare cosa c’è sul tavolo. Poi coprire tutti i giochi con un telo, oppure chiedete ai partecipanti al gioco di essere leali e chiudere gli occhi fino ad un’istruzione diversa. Togliete uno degli oggetti e poi, quando i bambini avranno di nuovo gli occhi aperti, chiedete loro qual è l’oggetto che manca.

Pallavolo in casa

In casa si può anche giocare a pallavolo, vi basterà un filo e un palloncino. Il filo lo attaccate alle estremità di due oggetti, vanno bene anche due sedie. I bambini devono essere seduti chi in un campo, chi nell’altro e passarsi la palla con un solo colpo senza alzarsi da terra. Vince la squadra che fa meno errori.

Photo Credits | Tatyana Vyc / Shutterstock.com

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *