5 trucchi per resistere alla tentazioni quando si è a dieta

La dieta necessita di regole rigide da seguire, altrimenti non porterà alcun tipo di risultato. E’ vero anche però che quando si è a dieta molto spesso si viene assalite dalle tentazioni oppure capita di ritrovarci in quelle situazioni alle quali non possiamo dire di no ma che inevitabilmente ci mettono in difficoltà perché è proprio lì che ci rendiamo protagoniste dal classico strappo alla regola. Strappo alla regola che, per essere innocuo, dovrebbe appunto essere una volta ogni tanto. Volete 5 trucchi per resistere alla tentazioni quando si è a dieta? Eccoli!

Se vi capita di essere invitati a festicciole in ufficio per festeggiare la nascita del figlio del vostro collega, oppure l’arrivo della macchina nuova per il vostro vicino di scrivania, cercate di dire di no. Non occorre essere scortesi, basta partecipare al brindisi con un sorso di prosecco ed evitare però poi di abbuffarsi con tutto quello che c’è sul tavolo. Il secondo trucco per evitare le tentazioni quando si è a dieta prevede regole rigide se vi capita di andare al fast food. Siete convinte di non poterne uscire indenni? Non è vero perché oggi i più famosi fast food ospitano anche qualcosa di light: per esempio le insalatone o gli hamburger di pollo che possono essere ottimi da consumare quando si è a dieta.

DIETA PLUNK, COS’È, COME FUNZIONA E MENU TIPO

Il terzo trucco da mettere in pratica per non cedere alle tentazioni è quello di evitare di pranzare fuori: è vero che molto spesso la pausa dall’ufficio è breve ma pranzare al bar o al ristorante vi farà sgarrare. Quarto trucchetto: quando uscite con gli amici, optate sempre per gli analcolici, molto meno calorici del classico bicchiere di vino (e dei super alcolici).

15 CIBI SANI CHE FANNO INGRASSARE

Ancora, tra i 5 consigli da mettere in pratica per mantenere intatta la dieta, è quello di non esagerare mai. Vi trovate in situazioni che proprio non vi danno scampo e dovete mangiare per forza cose che in teoria non andrebbero bene per voi? Ok, una volta ci può stare: recuperate per il giorno dopo, rimettendovi subito in riga!

Foto | Thinkstock

Tags:

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *