Disturbi tiroide, le donne li sottovalutano

Non sempre stanchezza, insonnia e perdito di peso sono dovuti allo stress. Spesso sono il risultato di disturbi della tiroide che le donne tendono però a sottovalutare...

Nervosismo, stanchezza, perdita di peso, insonnia: sono disturbi tipici di chi soffre di tiroide ma una recente indagine internazionale commissionata dalla Merk in collaborazione con la Thyroid Federation International (TFI), mette in risalto un dato importante: molte donne che hanno problemi legati a un non corretto funzionamento della tiroide in realtà archiviano i sintomi come problemi legati allo stress quotidiano.

E così molte donne non arrivano a una corretta diagnosi in tempi brevi. I numeri parlano chiaro e non lasciano spazio a fraintendimenti. Secondo lo studio appena citato, circa la metà (49%) delle intervistate ha dichiarato di aver attribuito la causa del proprio stato d’inquietudine o della difficoltà a dormire allo stile di vita scelto, mentre il 40% ha dato la colpa allo stile di vita per la sensazione di depressione, gli stati d’ansia e la sensazione di stanchezza.

Ancora, l’indagine ha rilevato che quasi un terzo delle donne non ha saputo spiegare quali siano i disturbi della tiroide e la maggior parte delle intervistate, si è dichiarata ignara che i sintomi accusati potessero essere il risultato di un disturbo della tiroide. Insomma le donne (molto più colpite rispetto agli uomini dai disturbi della tiroide) sono spesso negligenti da questo punto di vista. Afferma lo studio:

I risultati dell’indagine evidenziano un’importante ragione per la quale milioni di persone vivono la loro esistenza senza che sia loro diagnosticato o trattato un disturbo della tiroide, con conseguente scarsa qualità della vita. Speriamo che questo incoraggi più persone a parlare con il proprio medico piuttosto che accettare i sintomi come parte ordinaria della vita quotidiana

Ti potrebbe interessare anche:

Lavanda contro raffreddorre, stress e stanchezza

Grano saraceno contro colesterolo alto e stanchezza

Photo | Thinkstock

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *