Come eliminare le formiche dalla cucina con rimedi naturali

Per eliminare una volta per tutte le formiche dalla cucina non è necessario utilizzare pericolosi insetticidi dannosi per l'ambiente. Basta infatti conoscere i giusti rimedi naturali, che sono in grado di tenere lontano queste ospiti indesiderate dai luoghi della casa.

La cucina è il luogo della casa in cui è più facile vedere comparire le formiche, che, silenti per tutto l’inverno, sono solite tornare come ospiti indesiderate quando le temperature cominciano a risalire. Ma la cucina è anche il posto in cui meno volentieri si fa uso di insetticidi e altri prodotti chimici di sintesi. Per questo motivo, per eliminare le formiche dalla cucina, è anche possibile rivolgersi a una serie di rimedi verdi ed efficaci, naturali al 100 per cento. 

Come pulire l’acciaio inox con prodotti naturali

Il primo rimedio naturale che è possibile utilizzare contro le formiche è l’aceto. Lo si può usare versandolo in un contenitore dotato di diffusore spray e usarlo in direzione di angoli e davanzali. Il suo odore forte e penetrante le terrà lontane. L’aceto può essere utilizzato anche per la pulizia preventiva, mischiato con acqua e bicarbonato.

Il secondo rimedio utile contro le formiche è poi il limone, che si può spruzzare negli angoli, da solo o insieme al succo di eucalipto, oppure lasciando fettine cosparse di pepe nero sul loro tragitto. Il pepe nero macinato può essere usato anche da solo nei punti infestati o mischiato a cannella e peperoncino.

Anche il sale è un ottimo rimedio naturale contro le formiche. Si può usare quello grosso davanti alla tana e quello fino sui davanzali e nei luoghi di accesso. Un’altra spezia che produce un odore particolarmente pungente, altrimenti, sono i chiodi di garofano, che possono essere posizionati a mucchietti sul pavimento.

Un ultimo rimedio da utilizzare contro le formiche sono i fondi di caffè, che possono essere poggiati a terra o dentro contenitori, e all’occorrenza si prestano ad essere innaffiati di succo di limone e altre spezie repellenti.

Photo | Thinkstock

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *