Le donne sono più irritabili al mattino, ecco perché

Al mattino vi capita mai di sentirvi particolarmente irritabili e di non avere voglia di proferire parola? Non sentitevi in colpa! Uno studio americano dimostra che le donne sono più irritabili quando appena sveglie perché, rispetto agli uomini, hanno bisogno di un numero maggiore di ore di sonno.

Al mattino vi capita mai di sentirvi particolarmente irritabili e di non avere voglia di proferire parola? Non sentitevi in colpa! Uno studio americano dimostra che le donne sono più irritabili quando appena sveglie perché, rispetto agli uomini, hanno bisogno di un numero maggiore di ore di sonno e, quando non riescono a soddisfare le loro esigenze, accusano fisicamente e psicologicamente.


Quando le donne non riescono a riposare in quantità sufficiente – perché magari dormono male oppure perché vanno a letto troppo tardi e la sveglia la mattina dopo suona prestissimo – ecco che le donne diventano irascibili. Una ricerca effettuata dalla Duke University nel Nord Carolina ha dimostrato che le donne hanno necessità di dormire di più rispetto agli uomini che invece, pur dormendo poco, riuscirebbero a mantenere la calma appena svegli. Secondo i ricercatori americani, sarebbe di grande aiuto, per le donne, ricorrere al pisolino nel pomeriggio: un’abitudine che, se portata avanti con costanza, le aiuterebbe a recuperare ore di sonno perdute durante la notte e ad alzarsi con più serenità, riuscendo a connettere già dopo pochi minuti dal suono della sveglia.

Il problema, ci viene da osservare, è che sono poche le donne che possono permettersi il lusso del pisolino pomeridiano: il lavoro e i numerosi impegni  nel corso della giornata (soprattutto nel caso di lavoratrici con bambini) portano le donne ad essere sempre di corsa accumulando stress che, come sappiamo, non è certo amico del buon sonno. Insomma è un po’ un cane che si morde la coda…

Foto | Thinkstock

 

 

 

Commenti

One Comment

  1. Pingback: Perché le donne chiedono sempre scusa? » LetteraF

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *