Allenamento Tabata, l’ideale per dimagrire e migliorare le prestazioni sportive

Con le palestre ancora chiuse si può optare per una variazione del proprio allenamento standard e chi non ha mai praticato CrossFit può iniziare a conoscere l’allenamento Tabata, uno tra i più efficaci per perdere peso e migliorare le proprie prestazioni sportive.

Senza dubbio chi ha già avuto modo di rapportarsi con gli allenamenti di CrossFit, avrà testato questo allenamento Tabata che consiste in pochi minuti di lavoro alla massima intensità con pochi secondi di recupero tra un esercizio e l’altro.

Allenamento Tabata efficace se si segue un’alimentazione adeguata

Ultimamente si sente spesso parlare di questo allenamento, perché anche molte star dello showbiz hanno deciso di adottarlo per cambiare il proprio corpo e perdere peso. Emblematico è ad esempio il caso di Noemi, la cantante che ha partecipato anche all’ultima edizione del Festival di Sanremo ha evidenziato come il Tabata l’abbia aiutata a mettersi in forma in poco tempo.

Ovviamente è importante seguire sempre un’alimentazione sana e corretta, poter consumare carboidrati, proteine e grassi insaturi con il giusto equilibrio. Prima quindi di cimentarsi con questa nuova tipologia di allenamento, è bene consultare un nutrizionista e capire come poter effettivamente cambiare il proprio corpo seguendo anche un’alimentazione adeguata.

Come si svolge un allenamento Tabata?

Vediamo a questo punto più nel dettaglio in cosa consiste un allenamento Tabata. Consiste nello svolgere gli esercizi in alternanza molto rapida ad elevata intensità: il corpo deve lavorare alla massima velocità per 20 secondi, seguiti poi da 10 secondi di pausa; di solito in 4 minuti si eseguono 8 intervalli di questo tipo. Quest’alternanza rapida di fase di sforzo e fase di recupero permette di accelerare la combustione del grasso corporeo. Per vedere dei veri risultati è opportuno che nei venti secondi di lavoro si arrivi al limite della propria resistenza fisica, bisogna dare assolutamente il massimo.

E’ importante che l’allenamento Tabata, proprio per la sua durata breve, venga integrato anche all’interno di una sessione di resistenza moderata o per concludere un workout. E’ bene inoltre precisare come non ci sia assolutamente bisogno di attrezzi, tutto dovrà essere svolto a corpo libero, proprio perché la velocità è l’elemento fondamentale per questo tipo di allenamento.

Di solito, dopo i cinque o dieci minuti di riscaldamento, si passa alla fase di sforzo massimo che dura una ventina di secondi, per poi passare ai 10 secondi di pausa per recuperare e questo ciclo va ripetuto per otto volte. Una tipologia di allenamento Tabata potrebbe essere questa:

• 20 sec. squat – 10 sec. pausa
• 20 sec. flessioni – 10 sec. pausa
• 20 sec. mountain climber – 10 sec. pausa
• 20 sec. squat – 10 sec. pausa
• 20 sec. flessioni – 10 sec. pausa
• 20 sec. burpees – 10 sec. pausa
• 20 sec. squat – 10 sec. pausa
• 20 sec. flessioni – 10 sec. pausa

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *