Abbronzatura senza rischi, parte la campagna rivolta ai giovani

I giovani sottovalutano il rischio di una non corretta esposizione al sole e proprio per questo motivo parte la campagna nazionale Giovani e #soleconamore rivolta specialmente agli adolescenti realizzata da Fondazione Aiom (Associazione italiana di oncologia medica) e presentata al Ministero della Salute.

I dati sono preoccupanti e, secondo recenti sondaggi, dimostrano la scarsa informazione dei giovani sull’importanza di un’abbronzatura senza rischi per abbassare i risci di incappare nel tumore della pelle più diffuso, ovvero il melanoma. Nel 2003 erano circa 7.000 i casi di melanoma, nel 2018 il numero si è alzato fino a raggiungere quota 13.700. Esporsi al sole usando creme ad alta protezione, evitando così insolazioni e scottature, è una buona abitudine per abbassare i rischi di questa neoplasia.

Ed è ai giovani che è rivolta la campagna di sensibilizzazione perché i numeri parlano chiaramente: il 39% degli adolescenti non mette mai la crema protettiva in spiaggia, per oltre la metà (51%) utilizzarla è “da sfigati” perché impedirebbe di abbronzarsi.  La campagna, proprio perché rivolta ai giovani, troverà spazio sui social, ad oggi il principale canale di condivisione e comunicazione nella cosiddetta new generation.

Ti potrebbe interessare anche:

Abbronzatura perfetta, i consigli da seguire

Abbronzatura, cinque trucchi per esaltarla

Depilazione, i metodi per non rovinare l’abbronzatura

Photo | Thinkstock

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *