Riciclare i vecchi calzini nell’arredo, 4 idee originali

Un paraspifferi realizzato con tutti i vecchi calzini anche spaiati, oppure calzini usati per rivestire i vasi, oppure ancora per realizzare dei porta lampade o dei fermacarte. Vi viene in mente altro?

Che fine fanno i vostri vecchi calzini quando l’usura li ha ormai resi inutilizzabili? In genere finiscono nella pattumiera ma conoscendo qualche sistema originale per riusare questi oggetti in casa, si potrebbe evitare d’ingrossare il sacco della spazzatura. 

Cercate qualche idea per riciclare i vecchi calzini? Eccovela servita su un piatto d’argento.

I calzini come fermacarte

È il metodo più semplice per usare i vecchi calzini. Vi basterà infilarci dentro un sasso dalle forme regolari, spingerlo dentro fino in fono e poi cucire i lembi rimasti. Quello che avanza si può comunque utilizzare e non dovete essere sarte provette! Basta infatti arrotolare i lembi del calzino fino ad ottenere una ciambella, utile per trasformarvi in una notte di una mamma “boccolosa”.

Vecchi calzini diventano un paraspifferi

Anche se la prima cosa che viene in mente è trasformare il vecchio calzini in un pupazzo, bisogna anche dire che avendone a disposizione più d’uno, magari avendo a disposizione tanti calzini spaiati, è possibile unirli realizzando un paraspifferi colorato. Ecco una foto che riassume il procedimento semplice.

 

I calzini diventano anche lampade pendenti

Questa è un’idea del designer Jay Watson che a partire da alcuni calzini ha creato delle lampade pendenti. Ovviamente prima di usare la luce calda a contatto con la stoffa ha trattato i calzini con eco-resina e naturalmente ha impiegato luci a LED.

Nuova vita ai calzini con le fioriere

In modo molto semplice è possibile anche usare i calzini spaiati o troppo vecchi per rivestire i vasi di fiori così da ottenere delle fioriere stravaganti.

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *