Fare merenda, ecco perché è importante

Fare merenda è un’abitudine assolutamente da non perdere, specialmente per i bambini. Ma sapete come mai? Il motivo lo spiega Maria Rita Spreghini, nutrizionista e pedagogista presso l’U.O. Educazione Alimentare dell’ospedale Bambino Gesù di Roma:

Il rispetto del ritmo dei pasti garantisce molteplici vantaggi per l’organismo. Il consumo del cibo con una corretta frequenza migliora l’attività del metabolismo, cioè la capacità dell’organismo di ricavare dal cibo l’energia necessaria. Un buon funzionamento metabolico farà consumare al meglio il cibo, inversamente in parte lo farà immagazzinare. Da sconsigliare le pause troppo lunghe tra i pasti, per evitare cali glicemici troppo alti. Ovviamente senza indirizzarsi in modo frequente su cibi ad alta densità calorica, grassi e dolci da lasciare ad occasioni speciali

Fare merenda dunque è necessario ma bisogna anche puntare sulla qualità di quello che si mangia ogni giorno. Meglio evitare pastine preconfezionate che sono solamente piene di conservanti e optare per qualcosa di decisamente più sano e salutare. Pane o olio per esempio, ma anche la frutta è sempre una ottima alternativa da sfruttare.

Ti potrebbe interessare anche:

Consigli per una merenda sana a scuola

Spuntino pomeridiano, 3 idee da mettere in pratica

Photo Credits | Nataliya Arzamasova / Shutterstock.com

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *