L’ombrello da uomo: accessorio fondamentale ogni giorno

 C’è chi ne perde uno ogni autunno, chi lo preferisce enorme, chi invece ama in modo particolare le versioni di ombrello antivento. In ogni caso questo comodo accessorio ci è molto utile, visto che non possiamo sperare di trovare sempre il tempo bello, con il sole e senza pioggia. Per quanto riguarda l’ombrello da uomo, è importante abbinarlo in modo corretto al proprio outfit, per un look perfetto in ogni situazione.

Come scegliere l’ombrello
Se gli ombrelli da donna sono disponibili in vari colori, forme e dimensioni, quelli da uomo sono invece molto più sobri e, in genere, in un numero circoscritto di modelli. Abbiamo il classico ombrello antivento pieghevole, quello perfetto da utilizzare in città in primavera o autunno, quando si teme che una pioggia improvvisa ci colga, ma si preferisce non avere nulla tra le mani mentre si passeggia. Oppure i classici ombrelli in stile inglese, da passeggio, che non si richiude e fa bella mostra di sé in ogni momento. Certo, è più ingombrante rispetto a un modello pieghevole, però ha quel certo non so che, che gli conferisce una certa dose di piacevolezza. Per altro solo con un ombrello grande si ha la possibilità di condividere lo spazio all’asciutto, cosa che rende questo modello perfetto quando si esce in compagnia.

Un ombrello come accessorio alla moda
L’uomo ha pochissimi accessori tra cui scegliere quando si deve vestire in un modo originale o particolare. In genere ha una duplice possibilità di selezione: un abito elegante e classico, oppure una versione più casual e sportiva. Ecco perché divengono importanti accessori di vario genere, dall’ombrello pieghevole fino all’orologio o al fazzoletto da taschino. La scelta dell’ombrello in questo caso diviene importante per il proprio aspetto, per l’impressione che si fa su chi ci vede. Sotto questo punto di vista l’ombrello da passeggio è decisamente più adatto all’uomo maturo e serio, che indossa abiti classici. Per lo sportivo, che porta un cappotto sopra il ginocchio, o un abbigliamento molto casual, è decisamente più indicato un modello di ombrello pieghevole, più discreto.

Quando si viaggia
Può capitare di dover portare con sé un ombrello anche durante un viaggio. In questa situazione la scelta dell’ombrello dipende anche dal mezzo di trasporto scelto. Il classico ombrello da passeggio è infatti perfetto solo se si viaggia con la propria automobile, visto che lo potrà gestire in modo semplice, magari mettendolo direttamente nel bagagliaio, o sulla cappelliera dell’auto. Se invece il viaggio viene fatto con mezzi pubblici, ad esempio in treno o addirittura in aereo, allora la scelta d’obbligo è per l’ombrello pieghevole, che sarà relegato in valigia quando non è necessario utilizzarlo. Quando invece il viaggio è una semplice passeggiata in una città vicina, allora si può scegliere come si crede e preferisce, ricordando sempre che un’improvvisa pioggia ci può rovinare la festa in ogni momento, soprattutto in primavera o in autunno. Meglio allora avere a disposizione un ombrello antivento, sempre pronto a proteggerci dalle intemperie in qualsiasi situazione.

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *