Salute tiroide, consumare iodio nella giusta quantità

Per mantenere in perfetta salute la tiroide è necessario consumare iodio nella giusta quantità: è questo, in sintesi, il messaggio lanciato occasione della Settimana Mondiale della Tiroide presso il Ministero della Salute, da Antonella Olivieri, Responsabile scientifico dell’Osservatorio Nazionale per il Monitoraggio della Iodoprofilassi in Italia (OSNAMI) dell’Istituto Superiore di Sanità.

In Italia sono sei milioni – sopratutto donne – a soffrire di problemi alla tiroide, piccola ghiandola endocrina posta alla base del collo il cui malfunzionamento dà vita a una serie di problemi, alcuni dei quali anche gravi.
La prevenzione dei disturbi della tiroide consiste principalmente nell’assunzione di iodio in quantità adeguate. Massimo Tonacchera, Segretario AIT, Associazione Italiana della Tiroide spiega:

Il fabbisogno giornaliero è di 150 microgrammi per gli adulti, 90 per i bambini fino a 6 anni, 120 per i bambini in età scolare e 250 per le donne in gravidanza e durante l’allattamento

Photo | Thinkstock

Commenti