Gravidanza, assumere vitamine per ridurre rischi autismo?

In gravidanza è importante assumere vitamine, soprattutto quella D, per ridurre i rischi di autismo nel nascituro: è quanto emerge dal Congresso della Società Italiana di Medicina di Emergenza ed Urgenza Pediatrica (SIMEUP) – Sezione Umbria che pone l’accento su questo aspetto in occasione della Giornata Mondiale dell’Autismo fissata proprio per il 2 aprile.

L’assunzione di vitamine, da parte delle donne incinte, diminuirebbe i rischi di autismo. Lo studio, presentato al Congresso sopra menzionato, è stato condotto su 241 bambini i cui fratelli maggiori avevano ricevuto una diagnosi di autismo. Si è notato come circa il 33% dei bambini le cui madri non avevano assunto vitamine prenatali nel primo mese di gravidanza abbia sviluppato disturbi dello spettro autistico.

Ovviamente l’assunzione di vitamine non deve essere casuale ma controllata dal parere del medico, l’unica figura in grado di dare consigli durante la gravidanza. E’ sempre sconsigliato, dunque, il fai da te, questo sempre e a maggior ragione quando si è in dolce attesa.

Ti potrebbe interessare anche:

Antidepressivi in gravidanza aumentano il rischio autismo

Primi mesi gravidanza, 4 sintomi sospetti

Troppe pressioni sulle donne in gravidanza, come reagire?

Photo | Thinkstock

Commenti