Colesterolo cattivo alto non è pericoloso?

Livelli alti di colsterolo cattivo non sarebbero pericolosi ma anzi, avrebbero anche una funzione anti-cancro...

Il colesterolo cattivo alto non è pericoloso? Fino ad oggi si è sempre pensato il contrario e LA presenza di valori alti di LDL è sempre stata vista come un pericolo per la salute del cuore. Ma un nuovo studio i cui risultati sono stati pubblicati sul British Medical Journal ribalta del tutto la funzione del colesterolo cattivo: non solo non sarebbe pericoloso per il cuore ma sarebbe invece protettivo nei confronti di alcune malattie, tra cui il cancro.

GRANO SARACENO CONTRO COLESTEROLO ALTO E STANCHEZZA

I ricercatori hanno passato in rassegna 19 diversi studi specialistici condotti su 68mila pazienti ma, come prevedibile, lo studio ha sollevato obiezioni e dubbi nel mondo scientifico. I dati portati a conferma della tesi secondo cui il colesterolo cattivo non farebbe male, tutt’altro, parlano chiaro: il 92% degli anziani con colesterolo alto ha vissuto gli stessi o più anni rispetto a chi aveva livelli bassi di Ldl. Secondo gli autori dello studio, occorre “rivalutare la prescrizione di statine, i cui benefici sono stati esagerati“.

COLESTEROLO ALTO, PUÒ DIPENDERE ANCHE DALLA GENETICA

Ma non è finita qui, perché lo studio pubblicato sull rivista scientifica inglese riconosce nel colesterolo cattivo alto anche una importante funzione protettiva rispetto ad alcune malattie tra cui il tumore. Tra le ricerche prese a sostegno dai ricercatori ce ne sono due che sono state condotte su un campione complessivo di 140mila persone, che hanno rilevato la più bassa incidenza di tumori in chi aveva il colesterolo più alto e una minore mortalità negli individui con una storia familiare di colesterolo alto. Successivi test di laboratorio effettuati sui topi hanno inoltre evidenziato casi di cancro più numerosi in chi seguiva una terapia per abbassare il colesterolo.

Foto | Thinkstock

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *