Cocomero Party, il 15 agosto tutti al Città Sant’Angelo Village Outlet

Il mese di agosto, nell’immaginario collettivo, corrisponde sempre alle vacanze estive. In modo particolare, il Ferragosto è il giorno più importante in cui si festeggia, riunendosi con gli amici o con la propria famiglia. Ebbene, se volete fare qualcosa di particolare e lontano dagli standard quotidiani, avete la possibilità di trascorrere il prossimo 15 agosto in modo estremamente divertente. Il ferragosto passatelo al Città Sant’Angelo Village Outlet: freschezza, shopping e ovviamente tanto divertimento non mancheranno di certo.

La Food Court del Città Sant’Angelo Village Outlet ospiterà il Cocomero Party: interessante notare come l’ingresso sarà gratuito per tutti. Senza ombra di dubbio, sarà una serata pazzesca, anche in virtù del fatto che è stata organizzata seguendo lo stile delle gite domenicali e delle vacanze estive dell’Italia Anni Cinquanta. Il grande protagonista, però, sarà il mitico cocomero, fresco e sempre più colorato, che verrà offerto al pubblico presente da parte di fantastiche pin up. Divertimento, shopping e convivialità: sono questi i tre ingredienti che fanno del Cocomero Party una “ricetta” molto gustosa ed estiva. Non solo, dal momento che sarà presente pure un dj-set, che farà divertire e ballare tutti su un gran numero di hit musicali, comprese le canzoni che stanno spopolando online e in radio in quest’ultimo periodo. Importante ricordare anche come ci sarà la possibilità di fare shopping per tutti gli avventori del Città Sant’Angelo Village Outlet, che troveranno aperti i negozi dalle ore 16 fino a mezzanotte.

La scelta di puntare sulle mode balneari dell’Italia Anni Cinquanta è sicuramente una mossa molto azzeccata: in quel periodo, per la prima volta, gli italiani si stavano abituando all’idea di sfruttare le ferie estive per andare in vacanza, soprattutto al mare, in maniera tale da godersi qualche giorno di relax lontani dal lavoro e dalla quotidianità. Un’epoca in cui, in men che non si dica, sbarcava la televisione, il Pil cresceva in maniera costante e il boom economico sembrava davvero impossibile da fermare, senza dimenticare l’assegnazione a Roma dei Giochi Olimpici del 1960. I luoghi balneari venivano letteralmente presi d’assalto, soprattutto in virtù del fatto che il boom aveva portato in tasca agli italiani diversi soldi in più da spendere.

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *