Papilloma Virus, cosa è e come si cura

Il Papilloma Virus è una delle infezioni più comuni nelle donne: deve essere però curato nelle battute iniziali, affinché non sfoci in qualcosa di più serio.

Il Papilloma Virus (abbreviato con la siglia HPV) è una infezione molto frequente nelle donne che si trasmette principalmente con i rapporti sessuali anche se in casi meno frequenti il contagio può avvenire anche in modi diversi (più avanti li spieghiamo).

In molti casi generalmente l’infezione va via da sola, in altri invece necessita di essere curata: se il Papilloma Virus staziona nel corpo della donna per troppo tempo è possibile che crei delle lesioni al collo dell’utero che vanno trattate per fare in modo che non si evolvano in qualcosa di più serio (per esempio tumore al collo dell’utero). In generale il modo più efficace per tenere sotto controllo questa infezione è il Pap Test: grazie a questo esame, rapido e indolore, si può vedere infatti se l’infezione è in corso o se i valori sono rientrati (e allora significa che anche l’infezione è scomparsa). Un altro esame importante e consigliato dal ginecologo quando si è alle prese con il Papilloma Virus è la colposcopia, ovvero un esame mirato ad analizzare il collo dell’utero attraverso una sorta di specchietto che il ginecologo inserisce nell’utero e che permette al medico di identificare eventuali lesioni da trattare.

Questa infezione è difficile da prevenire anche se ad oggi in commercio esiste un vaccino che è consigliato però alle adolescenti che ancora non hanno avuto rapporti sessuali. Su questa possibilità, però, così come sempre quando si parla di vaccini, il mondo medico si spacca in due: c’è chi giudica il vaccino contro il Papilloma Virus una strada efficace da percorrere e chi, invece, non ha esattamente la stessa idea. Prevenire questa infezione è molto difficile anche perché non sempre l’utilizzo del preservativo è sufficiente: spesso il Papilloma Virus si può trasmettere anche attraverso il semplice contatto (anche la piscina e gli ambienti pubblici sono a rischio). L’unica strategia da mettere in atto, quindi, è la prevenzione e il costante controllo. Una visita all’anno dal ginecologo di fiducia è quanto basta per prevenire e impedire eventualmente che questa infezione si trasformi in qualcosa di più serio.

Foto | Thinkstock

 

 

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *