Mamme di campioni mondiali? Parlano Stella Buffon e Loredana Grosso

Cosa si prova ad essere la mamma di un calciatore che ha vinto i Mondiali? Lo hanno chiesto alla signora Buffon e alla signora Grosso e vi riproponiamo l'estratto di due interviste di qualche tempo fa

Mamme e che mamme?! Dite la verità, non vorreste vedere vostro figlio essere campione di qualcosa? “Sei il mio campione”, lo avete detto senz’altro molte volte per accrescere l’autostima dei bambini, tante volte da non portare più il conto. Eppure essere campioni per la mamma è un conto, essere campioni del mondo è un’altra, senza nulla togliere all’amore di una madre per il proprio figlio.

L’Italia nel 2006 ha vinto il campionato del mondo e sicuramente due grandi protagonisti di quell’epopea iridata sono stati Fabio Grosso e Gigi Buffon.

La mamma di Fabio Grosso.

La signora Loredana non ha accompagnato il marito in Germania per il debutto di Fabio Grosso con la maglia azzurra e le prime partite le ha guardate da sola a casa. Quando ha visto il figlio entrare in campo, cantare l’inno nazionale, ha pianto. Si è vissuta le emozioni mondiali in completa libertà e solitudine e poi, come il figlio, considerato un antidivo per antonomasia, è scomparsa dalla scena. Ha detto di averlo seguito ovunque, in giro per l’Italia, di aver tifato come gli ultrà per suo figlio, tanto che Fabio si vergognava di lei quando giocava con una squadra pescarese.

Fabio Grosso, all’indomani della vittoria dei Mondiali ha avuto tra l’altro un regalo ancora più grande di quello della Coppa del Mondo: è nato il suo bambino. Sua moglie incinta avrà guardato le partite o ha preferito risparmiarsi le emozioni?

La mamma di Gigi Buffon.

La mamma di Buffon, per chi non lo sapesse, è anche lei una campionessa italiana di lancio del disco e del peso. Era in voga negli anni Settanta ma non è diventata l’idolo di tutti come suo figlio. Eppure per la signora Stella, Gigi resta sempre il suo bimbo. Si è tolta le sue belle soddisfazioni a Torino andando allo stadio con tutti i nipoti per vedere il portiere più forte d’Italia vincere lo Scudetto. E già lì l’emozione era tantissima, figurarsi quando il suo bimbo ha vinto il Mondiale del 2006: “soltanto” strepitoso.

Foto | Thinkstock

Commenti

One Comment

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *