Smartqsine, la bilancia che ci aiuta a far la spesa

smartqsine barattoli

Alzi la mano chi, almeno una volta, ha dovuto fare un ulteriore viaggio alla volta del supermercato perchè, durante le compere, aveva dimenticato di acquistare un ingrediente fondamentale per la propria alimentazione. Vediamo tantissime mani alzate! Troppo spesso infatti capita di dimenticare quell’alimento irrinunciabile come il latte, il sale, lo zucchero o un qualsiasi altro ingrediente che spesso utilizziamo nella nostra cucina. A volte ce ne rendiamo conto troppo tardi quando, armati di grembiule, ci troviamo già tra i fornelli. Oggi un brevetto super tecnologico viene in nostro aiuto!

Come sistemare la spesa nel frigorifero

483171503

Uno dei modi per conservare più a lungo i cibi che si comprano è quello di disporli in frigo in modo corretto. A volte, infatti, non è solo la data di scadenza di un alimento a renderlo non più utilizzabile, ma anche il suo stato di conservazione, soprattutto se non si sono messe in pratica alcune semplice regole di base.

Come avere una cucina più ordinata in 10 o 20 minuti

Prestate quindi sempre molta importanza a come disponete i cibi nel frigo e agli imballaggi che utilizzate o alle semplici regole di pulizia quotidiana. Ecco alcuni semplici suggerimenti da mettere in pratica per sistemare al meglio la spesa al freddo.

> Come eliminare i cattivi odori dalla cucina – Il frigorifero

La prima cosa da fare per sistemare in modo corretto gli alimenti nel frigo è quello di privarli del loro imballaggio di vendita, di solito realizzato in materiali come polistirolo, plastica trasparente, carta o cartone. Tutti questi materiali, infatti, hanno la caratteristica di veicolare più facilmente germi e batteri che possono contaminare i cibi.

Meglio utilizzare, invece, i contenitori appositi in plastica dura, che sono facilmente lavabili e possono dare conto anche dello stato di conservazione di ogni singolo alimento in quanto perfettamente trasparenti.

Se non avete molta memoria potete poi utilizzare dei post – it da attaccare sul frigo stesso o negli appositi spazi dei contenitori per segnare la data di scadenza dei cibi.

Si possono poi utilizzare contenitori impilabili anche per i cibi già cotti, preparati subito dopo aver fatto la spesa e già pronti per l’uso quando si ha poco tempo.

Per la disposizione degli alimenti devono poi essere seguite sempre le indicazioni della casa produttrice.

 

Photo Credit | Thinkstock

Come risparmiare sulla spesa

svezzamento-verdura

Anche fare la normale spesa per la casa e la famiglia è diventata un’impresa nell’ultimo periodo, impresa a cui molti italiani si sono necessariamente adattati per superare la crisi. Rincari dei consumi e recessione hanno portato molti di noi a ridurre i prodotti acquistati e a scegliere accuratamente quelli da inserire nel carrello, molto spesso decidendo preventivamente persino dove andarli a comprare.

Non tutti i supermercati, infatti, praticano gli stessi prezzi, ed è indubbio che diversificare gli acquisti in genere fa risparmiare. Ma per capire ancora meglio come risparmiare sulla spesa ecco una serie di utili consigli per affrontare con maggiore serenità un momento di difficoltà il casa, ed essere sicuri di mettere in pratica tutte le strategie possibili.

Come risparmiare sugli acquisti di casa

  • Non andate mai a fare la spesa senza aver fato una lista. Vi aiuterà a sapere ciò che veramente serve e che manca nella dispensa e nel frigorifero. In questo modo al supermercato sarete colti anche da meno tentazioni, evitando gli acquisti di impulso!
  • Sfruttate le promozioni presenti e future, anche comprando qualcosa in più quando cosa meno. Vi darà un maggiore risparmio nel lungo periodo. Controllate però sempre anche le date di scadenza dei prodotti.
  • Evitate di acquistare le grandi marche pubblicizzate ma preferite i marchi dei supermercati stessi, che possono costare fino al 40 per cento in meno.
  • Fate la spesa in più posti, per avere il massimo vantaggio. Rivalutate anche mercati rionali e discount, dove potete trovare anche prodotti a km zero.
  • A fine giornata, in orari prossimi alla chiusura, alcuni supermercati possono applicare degli sconti aggiuntivi sui prodotti invenduti, soprattutto quelli freschi.
  • Munitevi di una carta fedeltà con cui approfittare degli sconti e di sacchetti di stoffa da riutilizzare per il trasporto degli alimenti.

 

Photo Credit | Thinkstock