casatiello napoletano

Il casatiello napoletano, l’immancabile ricetta per Pasqua

Una delle ricette più realizzate per Pasqua è senza dubbio il casatiello napoletano, una bomba calorica che ormai ha da tempo attraversato i confini campani per arrivare sulle tavole di tutti gli italiani.

Resta una ricetta napoletana, ma il casatiello ormai è amato in tutt’Italia ed è la pietanza per eccellenza che ricorda proprio la Pasqua. Se quindi siete curiosi di realizzarlo anche voi, ecco la ricetta tipica del casatiello napoletano che potrà esaudire questo squisito desiderio.

casatiello napoletano

Gli ingredienti per il casatiello napoletano

Per realizzare la ricetta del casatiello napoletano c’è ovviamente bisogno di conoscere gli ingredienti giusti e le quantità da utilizzare. Per l’impasto si avrà bisogno di 400 grammi di farina 00, 360 grammi di acqua a temperatura ambiente, 17 grammi di lievito di birra fresco, 12 grammi di sale fino, 180 grammi di farina 0, 100 grammi di strutto e 20 grammi di zucchero.

Fondamentale per questa ricetta è ovviamente la farcitura. In questo caso gli ingredienti necessari sono: 200 grammi di salame napoletano, 100 grammi di pecorino romano, 60 grammi di parmigiano reggiano, 200 grammi di cicoli, 100 grammi di provolone piccante e pepe nero quanto basta. Servono poi 5 uova per decorare. Passiamo a questo punto alla preparazione del casatiello napoletano.

Preparazione del casatiello napoletano

La prima cosa da fare è sciogliere il lievito nell’acqua, in una ciotola capiente quindi mescolare la farina 00, la farina 0 e lo zucchero, poi aggiungete due terzi dell’acqua con il lievito. Mescolare bene il tutto e poi aggiungere il sale. Versare al suo interno anche l’acqua rimanente e continuare a mescolare per far amalgamare meglio il tutto. Sarà così realizzato l’impasto che verrà posto su un piano di lavoro e lo si lascerà riposare, coperto da una ciotola, per circa dieci minuti.

Si aggiungerà poi all’impasto, un po’ alla volta, anche lo strutto, formando delle pieghe per poi trasferire l’impasto in una ciotola unta con lo strutto, bisognerà coprirla con pellicola e lasciarla lievitare a una temperatura di 28° per circa 2 ore. Nel frattempo si prepareranno gli altri ingredienti per la farcitura, il salame verrà tagliato a cubetti e via via con tutti gli altri ingredienti. Prendere uno stampo per ciambella da 28cm ed ungerlo con lo strutto.

Quando poi sarà lievitato l’impasto, lo si lavorerà sulla spianatoia infarinata, prima però prelevatene una quantità quando una pallina da tennis lasciandolo da parte. L’impasto dovrà essere steso con un mattarello per formare circa un rettangolo e poi disporre tutti gli ingredienti su di esso. Alla fine si lascerà una spruzzata di pepe e di parmigiano per poi arrotolarlo. Il rotolo ottenuto dovrà essere inserito nello stampo, porgere le uova sopra l’impasto e da quello lasciato da parte si ricaveranno dei cordoncini che andranno disposti sulle uova. Lasciare lievitare il tutto per circa una mezz’ora e poi cuocere in forno statico preriscaldato a 180° per circa 50 minuti.

chiacchiere di carnevale

Chiacchiere di Carnevale, la ricetta tradizionale di questo dolce squisito

Durante il periodo di Carnevale in tutt’Italia è consuetudine mangiare le classiche chiacchiere di Carnevale, un dolce davvero gustoso che in realtà ha diversi nomi a seconda delle regioni.

Senza dubbio le più conosciute sono quelle di tradizione napoletana, chiamate proprio chiacchiere di Carnevale, ma qualcuno avrà avuto modo di assaggiarle con un altro nome come bugie, frappe, cenci, sfrappole e così via.

chiacchiere di carnevale

Gli ingredienti necessari per le chiacchiere di Carnevale

Ci sono poi diverse varianti, con l’aggiunta di qualche ingrediente in più oppure con una forma differente, ma quest’oggi vogliamo parlarvi della ricetta tradizionale delle chiacchiere di Carnevale. Partiamo dagli ingredienti necessari per realizzare queste chiacchiere di Carnevale. Si parte da 300 grammi di farina 00, 2 uova, 30 grammi di burro, 2 cucchiai di zucchero, 1 scorza di limone grattugiata, un pizzico di sale, 2 grammi di lievito per dolci, 50 ml di grappa, 1 litro di olio di arachide per la frittura e zucchero a velo quanto basta.

Come preparare le chiacchiere di Carnevale

Passiamo ora alla preparazione delle chiacchiere di Carnevale. La prima cosa da fare è formare una fontana con la farina, su un piano di lavoro, unire al centro le uova, il burro ammorbidito, lo zucchero ed un pizzico di sale. A questo punto bisogna rompere le uova, cioè iniziare a mischiarle con una forchetta, facendo attenzione a non farle fuoriuscire dalla fontana di farina. Fatto ciò si uniranno anche la scorza di limone e il lievito, qui bisognerà iniziare ad impastare, aggiungendo gradualmente anche la grappa. Una volta che il composto sarà omogeneo e non appiccicoso, si formerà una palla che verrà avvolta da una pellicola trasparente. La si lascerà poi riposare per circa mezz’ora all’interno del frigorifero.

Passato il tempo di riposo, l’impasto dovrà essere tirato con un mattarello o con la macchina tirapasta in una sfoglia sottile di 3/4 mm o a quella più fine che permette la vostra macchina per la pasta. Più sottile si riuscirà a fare la vostra sfoglia più si avrà modo di ottenere delle chiacchiere leggere e croccanti. Una volta che si otterranno le sfoglie, una alla volta le si metterà su un panno da cucina leggermente infarinato.

Con una rotella dentellata ricavare dalla sfoglia dei rettangoli di medie dimensioni (10 x 6 cm) e nel centro bisogna fare un taglio equidistante dalla parte del lato più lungo del rettangolo. Basterà poi portare l’olio a temperatura in una padella e si potrà iniziare a friggere le nostre chiacchiere di Carnevale. Quando saranno dorate le si lascerà scolare su carta assorbente e poi basterà spolverarle con lo zucchero a velo.

burger di zucchine

Burger di zucchine, ricetta facile e leggera

Con l’arrivo della bella stagione cambia anche l’alimentazione di tante persone, affidandosi alle verdure di stagione ed inevitabilmente si mangerà più light, con un occhio alla prova costume.

A tal proposito vogliamo proporvi quest’oggi una ricetta molto semplice e gustosa che riguarda un ingrediente principe di questo periodo, ossia le zucchine. Si tratta del tipo di verdure più light presente nella nostra alimentazione, vista la presenza di tanta acqua ed hanno anche un forte potere saziante.

burger di zucchine

Ingredienti burger di zucchine

Le zucchine possono prestarsi a tantissime ricette sfiziose e diverse, quest’oggi vogliamo concentrarci sui burger di zucchine. Si tratta di un’alternativa al classico burger di carne e può essere servito sia come aperitivo o come secondo. Inoltre, se si ha difficoltà a far mangiare le verdure ai più piccoli, sicuramente il burger di zucchine potrà essere un modo per avvicinarli verso questo campo.

Vediamo a questo punto come preparare i burger di zucchine. In primis spazio agli ingredienti necessari per la realizzazione di tale ricetta. Per quattro persone spazio a: due zucchine medie, un uovo, mezza tazza di parmigiano, mezza tazza di pangrattato, mezza cipolla, sale, pepe e olio extravergine d’oliva quanto basta.

Preparazione burger di zucchine

Per quanto riguarda la preparazione bisogna prima di tutto grattugiare le zucchine con una grattugia a fori larghi, posizionarle in un colino e premerle delicatamente per eliminare l’acqua in eccesso. In una ciotola grande, mescolare le zucchine asciutte, aggiungere l’uovo, il pangrattato, il parmigiano, la cipolla ed il sale. Infine aggiungere a piacere il pepe e mescolare bene. Si otterrà in questo modo un impasto omogeneo che andrete a lavorare per ottenere delle polpette.

La dimensione dipende molto anche da come volete che siano grandi questi burger di zucchine, anche perché le varie polpette ottenute dovranno poi essere appiattite, dando proprio la forma del burger. Una mano, in questo caso, può arrivare anche dal coppapasta, se ne possedete uno.

Una volta ottenuti i vari burger di zucchine, si può procedere alla loro cottura. In questo caso si può optare sempre per due modalità: padella o forno. Nel primo caso basterà scaldare un filo d’olio in una padella antiaderente e cuocere i burger di zucchine per circa 3 o 4 minuti per lato, fino a quando non risulteranno più croccanti e dorati. Si può anche optare per la cottura in forno, qui i tempi sono leggermente più lunghi e basterà disporli su una teglia con carta da forno per circa un quarto d’ora ad una temperatura di 200 gradi. Che aspettate a preparare questi gustosi burger di zucchine?

graffe

Graffe in friggitrice ad aria, ricetta semplice e più leggera

Con l’arrivo in cucina della friggitrice ad aria è stato un po’ rivoluzionato il modo di cucinare di molte famiglie, con la possibilità di godersi dei piatti tipicamente più grassosi e sostanziosi, ma con una cottura più leggera.

Evitare di friggere gli alimenti in olio bollente può aiutare molte persone a rendere la propria alimentazione più sana, ma per non perdere il gusto ecco che arriva in soccorso la friggitrice ad aria.

graffe

Ingredienti per graffe in friggitrice ad aria

Vogliamo a tal proposito proporvi quest’oggi una ricetta molto semplice da realizzare che riguarda le graffe in friggitrice ad aria. Si tratta delle ciambelline napoletane che solitamente si friggono e sono ricoperte di zucchero, un dolce molto amato da grandi e piccini che vi proponiamo quest’oggi in una versione un po’ più leggera. Pur essendo una ricetta che richiede poco tempo per la preparazione, bisogna inevitabilmente tenere presente i tempi di lievitazione che sono di almeno due ore e mezzo, per questo è bene organizzarsi per quando dover proporre queste graffe in friggitrice ad aria.

A questo punto vediamo quali sono gli ingredienti necessari e poi andiamo a tuffarci nella preparazione. Per circa 12 o 15 ciambelline avremo bisogno di: 550 grammi di farina 0, 70 grammi di fecola di patate, 12 grammi di lievito di birra fresco, 1 uovo, 250 ml di latte, 80 grammi di olio di semi, 60 grammi di zucchero semolato, qualche goccia di estratto di vaniglia o semi di vaniglia, la scorza di due limoni. Per decorare avremo bisogno di burro e zucchero semolato.

Preparazione delle graffe in friggitrice ad aria

Queste graffe in friggitrice ad aria saranno preparate raccogliendo in una ciotola la farina e la fecola di patate da mixare per bene, qui bisognerà poi aggiungere l’uovo, lo zucchero, l’olio di semi, la vaniglia e la buccia di limone grattugiata. A parte sarà necessario stemperare il lievito nel latte e quando sarà sciolto aggiungerlo al composto. Il passo successivo riguarderà proprio l’amalgamare al meglio tutti questi ingredienti, ottenendo un impasto che bisognerà lavorare fino ad ottenere una consistenza liscia ed omogenea.

Si formerà in questo modo un panetto che sarà trasferito in una ciotola e sarà poi ricoperto dalla pellicola. Si lascerà lievitare il composto per circa due ore e mezzo, finché insomma non sarà raddoppiato il suo volume. Una volta lievitato lo si stenderà su una spianatoia leggermente infarinata, con uno spessore di circa 7-8 millimetri e qui si potranno ricavare le nostre ciambelle aiutandosi con due coppapasta, uno più grande ed uno più piccolo per fare il foro al centro. Una volta ottenute le graffe le disponiamo su carta da forno e le lasciamo lievitare per altri 45 minuti poi ne inseriamo all’in circa quattro all’interno della nostra friggitrice ad aria e le cuociamo per 6-8 minuti a 180 gradi. Quando saranno cotte le decoriamo con burro fuso e zucchero.