I 10 FILM DEL 2015

The Lobster, Room, Youth sono solo alcuni dei film più belli usciti nel 2015.

Come ogni anno arriva il momento. Come ogni anno si stila una classifica. Che poi, diciamolo pure, classifica è davvero una parola anacronistica. Quindi, sarà meglio parlare di personale selezione, ringraziamento ufficiale o semplice memorandum. Un modo per ricordare quelli che sono stati i film che mi hanno fatto emozionare in questi dodici mesi così intensi.

Purtroppo nella lista non è presente Il Figlio di Saul di Laszlò Nemes, film in concorso a Cannes 2015 dove si è aggiudicato il Grand Prix Speciale della Giuria. Non lo troverete perché, ahimè, non ho avuto ancora la fortuna di vederlo. Vi assicuro, però, che è uno dei film da guardare assolutamente perché tra le migliori pellicole in distribuzione.

Enjoy the movie!

1.Room

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=6C6fZ-fwDws]

Diretto da Lenny Abrahamson,  è stato presentato al TIFF 2015 nella sezione Special Presentation, dove ha vinto il People’s Choice Award come miglior film. Room è un “house ” drama, una rappresentazione di due vite spezzate attraverso la ricostruzione di un’isola felice, quella di un mondo parallelo che si svolge in una stanza. Non c’è spazio per show, forzature o pateticità. Abrahamson dirige un racconto autentico ed ipnotico coinvolgendo tutte le corde dell’animo umano.

2. Sicario

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=uUHX2or3pOQ]

Diretto da Denis Villeneuve, il film è interpretato da un’incredibile Emily Blunt, Benicio del Toro, Josh Brolin e Jon Bernthal. Quello del regista canadese è un thriller a regola d’arte, dove tutto è giocato sull’ indefinibilità dei buoni e cattivi. Menzione speciale per Emily Blunt che punta alla nomination 2016.

3. Mad Max Fury Road

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=gBZlfbCnUOE]
Diretto dal regista, produttore e medico australiano George Miller che torna dopo quattro anni di assenza con il quarto episodio della saga Mad Max. Straordinaria performance di Charlize Theron, vera protagonista della pellicola, cui è affidato il compito più importante: raccontare il rifiuto della violenza, la ribellione, la lotta della donna. La consapevolezza, quindi, di essere Altra.

Un climax adrenalinico di 120 minuti che travolge ogni spettatore, illudendolo di essere al centro di una corsa frenetica tra sabbie post-apocalittiche, proiettili, motori e assoli elettrizzanti del chitarrista dei Figli di Guerra, ruolo pruriginoso affidato al musicista australiano iOTA.

4. Taxi Teheran

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=OgH5d40fSYA]

Film del regista, attore e sceneggiatore iraniano Jafar Panahi. Taxi Teheran è uno di quei pochi casi del Cinema per il Cinema che ha l’unica pretesa di mostrarci quanto sia preziosa la Libertà.
Il film è stato premiato con il Leone d’Oro 2015, dato alla piccola Hana Seidi, nipote di Jafar.
Purtroppo il regista non ha potuto presenziare alla cerimonia perché da cinque anni vive sotto la minaccia di un condanna a sei anni di prigione per propaganda contro il regime, comminata ma mai davvero eseguita (sei anni di reclusione, interdizione di lasciare il Paese, concedere interviste e girare film). Un film che dovete davvero, ma davvero, vedere.

5. Youth

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=-T7CM4di_0c]
Scritto e diretto dal regista premio Oscar Paolo Sorrentino,  è interpretato da Michael Caine, Rachel Weisz, Harvey Keitel, Paul Dano e Jane Fonda. Youth è stato dedicato al regista Francesco Rosi e la scorsa settimana si è aggiudicato tre European Film Awards: miglior film, miglior regia e miglior attore protagonista a Michael Caine.

Youth è, in sintesi, il dono che Paolo l’Esteta ha deciso di fare al cinema, al suo pubblico e a se stesso, principalmente. La Giovinezza è il modo per interrogarsi sulla fugacità del tempo e su altri quesiti che affliggono l’uomo da sempre. Ma è anche una fotografia della nostra realtà che paradossalmente assume la forma di una canzone semplice. Una canzone come eterno ritorno del tempo perduto.

6. Vizio Di Forma

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=NKqtEn4zav4]

Basato sull’omonimo romanzo del 2009 di Thomas Pynchon, Inherent Vice è l’ultimo lavoro di Paul Thomas Anderson. Il film è una matrioska allucinogena incastrata alla perfezione sul personaggio di Doc, Joaquin Phoenix.

7. The Lobster

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=5r-taWHDLJc]
Scritto e diretto da Yorgos Lanthimos, il film ha come protagonisti Colin Farrell, Rachel Weisz, Jessica Barden, Olivia Colman, Lea Seydoux. The Lobster è uno di quei film che meriterebbe pagine e pagine di recensione, che alla fine resterebbero vacue perché è il messaggio è proprio in tutte le parole non dette. Una pellicola sulle relazioni, la riflessione, le aspettative in contrapposizione ai sogni, alle ambizioni e ai silenzi. The Lobster è un film che sarebbe tanto piaciuto a Hitchcock.

8. Lands of mine

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=boLjulS1wwU]
Historical drama tedesco-danese è diretto da Martin Zandvliet.  Ispirato a fatti realmente accaduti,il film racconta la storia di prigionieri di guerra tedeschi inviati a sminare le spiagge danesi dopo la II Guerra Mondiale . Si ritiene che oltre 2.000 soldati tedeschi siano stati impiegati per rimuovere le mine e che quasi la metà di loro abbia perso la vita o degli arti.

A Zandvliet il merito di mostrarci gli orrori dell’umanità attraverso gli occhi neorealisti.

9. L’attesa

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=h7znDwG4Ei8]
Esordio di Piero Messina, il film ha come protagonista Juliette Binoche. Se volessimo semplificare un film che di semplice non ha proprio nulla, potremmo dire che racconta l’incontro di due donne che aspettano lo stesso uomo. Il messaggio di Piero è ambizioso e profondo: l’attesa come affezione dell’anima è pura illusione.

10. Straight outta Compton

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=rsbWEF1Sju0]
Diretto da F. Gary Gray, il film racconta ascesa e declino del gruppo N.W.A. Il titolo è ispirato all’omonimo album del 1988, con il quale  Dr. Dre, Ice Cube ed Eazy E hanno debuttato.

E’ senza dubbio un film sull’ Hip- Hop.  Ma, capirete bene,  è anche un film su strada, rabbia, lotta e soprattutto vita.

Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *