fiorello e amadeus

Amadeus e Fiorello per uno show sulla Rai in autunno

Assodato che Amadeus abbia deciso di non proseguire la conduzione del Festival di Sanremo, ci potrebbe però essere una sorpresa per la prossima stagione televisiva e che riguarderà sempre la collaborazione con il suo grande amico Fiorello.

Nella puntata odierna di Viva Raidue, il famoso showman siciliano ha infatti videochiamato Amadeus in diretta, per capire una volta per tutte la situazione Sanremo 2025.

fiorello e amadeus

La sorpresa in diretta di Amadeus per Fiorello

Questo perché alcuni giornali avevano lasciato intendere come potesse esserci uno spiraglio, visto l’incontro avvenuto nei giorni scorsi proprio tra Amadeus ed i vertici Rai. In realtà Amadeus ha svelato un altro retroscena che ha spiazzato completamente Fiorello. Non sarà presente a Sanremo 2025, su questo punto non ci sono ripensamenti, ma l’incontro avvenuto con i vertici Rai ha portato in realtà ad un altro progetto che vedrà in prima linea Amadeus.

Il conduttore di Affari tuoi ha infatti dichiarato come gli sia stata proposta la possibilità di dar vita ad un nuovo show in prima serata per il prossimo autunno-inverno, ovviamente su Raiuno. In realtà però Amadeus non sarà da solo, ma la proposta è stata fatta includendo nel pacchetto anche Fiorello. Si sta insomma pensando ad uno show sugli “Amarello” che tanto sono amati dal pubblico da casa. Una notizia che ovviamente ha spiazzato Fiorello, non era a conoscenza di questa novità e la reazione in diretta è stata tutta da ridere.

Amadeus ha detto che ne parlerà in modo più approfondito con l’amico quando si ritroveranno quest’estate insieme in vacanza in Sardegna, qui saranno probabilmente gettate le basi per questo nuovo ed interessante show televisivo che li vedrà nuovamente insieme. Effettivamente la coppia Amadeus e Fiorello funziona alla grande, si vede come i due siano amici di vecchia data e soprattutto siano felici di lavorare insieme. Nonostante insomma Fiorello sia sempre molto restìo e cauto in queste situazioni, spesso la sua ansia prende il sopravvento, alla fine riesce a farsi convincere dall’amico Amadeus.

La Rai punta forte sulla coppia Amadeus e Fiorello

C’è quindi ora tanta curiosità nello scoprire cosa potranno inventarsi i due, probabilmente si tratterà di uno show singolo, cioè un’unica puntata speciale sugli Amarello, ma c’è chi già spera come si possa dar vita invece ad una trasmissione più duratura. Intanto Fiorello ha voluto fare i complimenti all’amico Amadeus per i risultati di Affari tuoi, continua infatti il record di ascolti per il programma del prime-time di Raiuno. Una stagione davvero molto positiva per entrambi e la Rai non vuole lasciarseli scappare, ora che è chiaro come non saranno più presenti al Festival di Sanremo.

chiara ferragni

Chiara Ferragni conferma il momento doloroso, manca solo l’ufficialità della fine del matrimonio con Fedez

Siamo stati in questi anni abituati ad assistere a tutto ciò che accade nella vita pubblica e privata di Chiara Ferragni e Fedez. La coppia si è sempre esposta, addirittura dando vita anche ad un documentario sulla loro vita privata, riprendendo anche quei momenti più complicati del loro rapporto.

Si sono innamorati follemente circa otto anni fa, è arrivato poco dopo il primogenito Leone, poi il matrimonio, la piccola Vittoria, il momento complicato della malattia di Fedez, insomma tutto vissuto insieme praticamente in simbiosi.

chiara ferragni

La goccia che ha fatto traboccare il vaso

Il primo grande screzio avvenne proprio un anno fa nell’ultima puntata del Festival di Sanremo, già lì si parlò di crisi ed effettivamente Fedez aveva un bel po’ infastidito la moglie. Tutto poi è ritornato alla normalità, fino alla questione pandoro-gate, Chiara Ferragni finita sotto inchiesta e qui Fedez ha iniziato a mostrare i primi segnali di allontanamento dalla moglie. Ha deciso di far risolvere la questione a Chiara, non mettendosi in mezzo ad una situazione in cui lui non fosse assolutamente coinvolto.

Ci sono state settimane complicate, sono passati mesi e si è iniziato a notare come la coppia non postasse più come prima sui social i momenti di famiglia, quelli quotidiani e più felici. Anzi più volte hanno trascorso weekend da separati, fino poi a San Valentino, dove finalmente i due erano nuovamente apparsi felici. Proprio qui però, a detta degli esperti di gossip, sarà accaduto qualcosa, una lite che ha finito per rompere quell’equilibrio già precario e la coppia ha deciso di porre fine al matrimonio.

Il momento di dolore confermato da Chiara Ferragni

Fedez ormai da giorni non vive più nella stessa casa di Chiara Ferragni e non è un caso che quest’ultima stia postando sui social soprattutto immagini in cui viene ritratta da sola o in compagnia di qualche suo amico stretto che la sta aiutando in questo momento complicato. Già con Fedez, l’inviato di Pomeriggio Cinque, era riuscito a far dire qualche parola che evidenziasse una situazione di grande dolore per la coppia.

Ora ci sono state anche le prime parole pubbliche di Chiara Ferragni, intercettata sempre dai microfoni di Pomeriggio Cinque mentre l’influencer si stava recando dallo psicologo. Non ha parlato molto, anzi inizialmente Chiara è apparsa davvero molto infastidita, ma poi entrando nella struttura ha proferito quella frase che ormai lascia ben intendere come sia finita con Fedez. L’influencer ha infatti detto di voler essere lasciata in pace in questo momento davvero molto doloroso. Qui insomma la questione pandoro-gate non c’entra nulla, ora è la sua famiglia ad essersi sgretolata, un dolore difficile da accettare. Si attende insomma ormai solo l’ufficialità della fine del matrimonio.

pasta pesto avocado

Pasta con pesto di avocado, un primo light e gustoso

Se state cercando qualche ricetta sfiziosa, ma soprattutto leggera, da preparare per pranzo o cena, ecco che la pasta con pesto di avocado può essere la soluzione migliore.

Non bisogna pensare che per mangiare light si ha per forza la necessità di eliminare la pasta, anzi i carboidrati sono importanti soprattutto se si segue un piano di allenamento ben preciso. Mangiare bene e svolgere regolarmente attività fisica sono le regole basilari per una vita sana, ma non sempre si ha tempo di preparare piatti leggeri in poco tempo.

pasta pesto avocado

Ingredienti per la pasta con pesto di avocado

Questa ricetta della pasta con pesto di avocado è invece non solo semplice da realizzare, ma richiede una preparazione davvero minima. Tutti quindi possono tranquillamente dedicarsi a questo primo molto gustoso, ma assolutamente leggero. Infatti ciò che contraddistingue questa ricetta è che non necessita di alcun tipo di cottura, se non quella della pasta che solitamente richiede un dieci minuti.

Vediamo quindi gli ingredienti necessari per realizzare questa semplice ricetta della pasta con pesto di avocado. Chiaramente a seconda del numero di persone per cui si cucina tale ricetta si cambiano i grammi della pasta. Per circa tre persone avrete bisogno di: 280 grammi di pasta, un avocado maturo, mezzo limone, un cucchiaio di pinoli, circa otto o dieci foglie di basilico, olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Qui, per la realizzazione di questa ricetta, è fondamentale che l’avocado sia morbido e non duro, quindi per questo bisogna optare per uno maturo.

Preparazione della pasta con pesto di avocado

Per la preparazione di questa pasta con pesto di avocado la prima cosa da fare è lasciar bollire l’acqua dove poi verrà cotta la pasta. Per la realizzazione del pesto di avocado, con un coltello si inciderà l’avocado per il lato lungo fino al grande nocciolo interno e ci si girerà intorno. Una volta effettuato il taglio bisognerà staccare le due estremità ruotandole in direzioni opposte per poi eliminare il nocciolo con un cucchiaio.

A questo punto sarà necessario eliminare la polpa dalla buccia con un cucchiaio. Il passo successivo sarà quello di frullare con il frullatore ad immersione o mixer l’avocado con succo di limone, basilico e pinoli aggiungendo un po’ di olio evo a filo fino ad avere un pesto omogeneo e cremoso, aggiustare di sale e pepe. Quando poi la pasta sarà al dente, basterà scolarla ed inserire questo pesto di avocado nella pentola insieme alla pasta, amalgamando il tutto ed aggiungendo un po’ di acqua di cottura per renderlo più cremoso. Alla fine basterà servire questo piatto con delle foglie di basilico, una spruzzata di pepe e della buccia di limone grattugiata.

5 luoghi da visitare in Giappone

Nel cuore dell’Estremo Oriente, sorge una terra avvolta da una mistica atmosfera che affascina i viaggiatori di ogni angolo del mondo. Proprio così, stiamo parlando del Giappone. Un paese dove il moderno si fonde armoniosamente con il tradizionale, dove l’antico richiama il futuro. La terra del Sol Levante è unica. E offre anche ai viaggiatori un’esperienza indimenticabile che mescola tradizione millenaria e modernità senza paragoni. Da nord a sud, da est a ovest, questo paese è ricco di luoghi affascinanti, ognuno con la propria storia, cultura e bellezze naturali davvero spettacolari. 

In questo articolo approfondiremo 5 luoghi da visitare in Giappone, nel cuore di questa terra.

Luoghi da visitare in Giappone assolutamente

 

Il Giappone è una terra di infinita bellezza e diversità, dove antico e moderno si fondono armoniosamente per creare un’esperienza di viaggio indimenticabile. Attraverso la sua storia ricca di tradizioni, il Giappone cattura il cuore e l’immaginazione dei visitatori di tutto il mondo. Perché non farlo anche tu? 

Kyoto: tesoro di templi, santuari e giardini zen

Iniziare il viaggio nella tradizione giapponese è una delle cose più belle, magari visitando Kyoto, una città antica piena di templi, santuari e giardini zen con uno sguardo al passato glorioso di questa terra. Cosa visitare qui? Il Tempio Kinkaku-ji, che con la sua struttura dorata incanta i visitatori, grazie alla bellezza rassicurante. E poi, il Tempio Kiyomizu-dera, situato su una collina panoramica, offre una vista mozzafiato sulla città, mentre il quartiere di Gion, con le sue strade acciottolate e le maiko che incantano i turisti con la loro grazia. E per l’appunto rappresenta il fascino senza tempo del Giappone tradizionale.

 

Tokyo: non solo metropoli

Tra i luoghi da visitare in Giappone, da Kyoto ci spostiamo verso Tokyo, la metropoli che incarna il Giappone moderno e futuristico, anche nel senso del termine “tecnologico”. Qui, i grattacieli guardano verso il cielo mentre la folla di Shibuya attraversa l’iconico incrocio di Shibuya, simbolo del caos ordinato di questa città dinamica. Ma Tokyo non è solo una città di cemento e acciaio poiché i suoi quartieri storici, come Asakusa con il Tempio di Senso-ji, offrono un assaggio della ricca tradizione giapponese. Il quartiere di Harajuku, per esempio, è noto per la sua moda eccentrica. Per non dimenticare l’atmosfera rilassata di Yanaka, con le sue stradine pittoresche e i templi tranquilli, aggiungono profondità alla complessità di Tokyo.

 

Hiroshima e Miyajima: tra storia e natura

Tra i 5 luoghi da visitare in Giappone, questo è molto importante. Infatti, un viaggio in Giappone non sarebbe completo senza una visita a Hiroshima e all’isola di Miyajima, simboli di pace e rinascita dopo gli orrori della Seconda Guerra Mondiale. Il Parco della Pace di Hiroshima e il Museo della Pace commemorano le vittime dell’esplosione atomica del 1945, invitando i visitatori a riflettere sulla follia della guerra e sull’importanza della pace. Da qui, un breve tragitto in traghetto porta all’isola di Miyajima, dove il suggestivo Torii galleggiante del Tempio Itsukushima accoglie i viaggiatori con la sua splendida bellezza, mentre i cervi selvatici vagano liberamente per le foreste secolari. Una scena bellissima vero?

 

Kanazawa: tra arte e cultura

Sulla costa occidentale del Giappone, Kanazawa brilla come una città completa di storia, arte e cultura. Il quartiere dei samurai, con i suoi antichi quartieri residenziali e giardini tradizionali come il celebre Giardino Kenroku-en, trasporta i visitatori indietro nel tempo nell’epoca dei signori feudali. Per approfondire, il  Museo d’Arte Contemporanea di 21st Century celebra l’arte moderna e contemporanea, offrendo una prospettiva unica sull’evoluzione dell’arte giapponese. Anche in questo caso Kanazawa è uno dei 5 luoghi da visitare in Giappone assolutamente.

 

Okinawa: paradiso tropicale

Per concludere con il quinto tra i luoghi da visitare in Giappone assolutamente, ci dirigiamo verso sud fino all’arcipelago tropicale di Okinawa. In questo fantastico luogo, le spiagge di sabbia bianca, le acque cristalline e la ricca cultura locale creano un paradiso per gli amanti della natura e della tranquillità. Dai monumenti storici come il Castello di Shuri alle esperienze subacquee nel Parco Marinho di Kerama, Okinawa offre un’esperienza unica e rilassante lontano dalla frenesia delle città. In questo luogo ci vengono soprattutto le coppie future spose in viaggio di nozze, gli innamorati, gli amici. Ma anche tutti coloro che vogliono avere un’esperienza senza pari. 

 

sanremo 2024

Festival di Sanremo 2024, tutto sulla seconda serata

Boom di ascolti per la prima serata del Festival di Sanremo 2024, Amadeus è riuscito per l’ennesima volta a superare sé stesso, confermando ormai il trend positivo dei suoi ultimi anni.

Un risultato estremamente positivo che di solito è normale durante la prima serata, ora sarà necessario mantenere tale trend e vediamo cosa accadrà in questa seconda serata del Festival di Sanremo 2024.

sanremo 2024

Quanti cantanti si esibiscono durante la seconda serata del Festival di Sanremo?

Ieri abbiamo avuto modo di ascoltare tutte e trenta le canzoni degli altrettanti artisti in gara, con una classifica provvisoria che vede al comando Loredana Berté con la sua “Pazza”. Ora però entreranno in gioco il televoto e la giuria delle radio che avranno il compito di giudicare 15 artisti in gara che saranno presentati a loro volta dagli altri 15 artisti che invece non si esibiranno. Una nuova formula interessante che ha voluto introdurre Amadeus per dare ancora più spazio ai cantanti che per lui sono sempre stati i soli protagonisti del Festival di Sanremo.

Chi canterà e chi presenterà avverrà in maniera del tutto casuale attraverso un’estrazione durante la conferenza stampa di questa mattina. Un’iniziativa sicuramente intrigante che renderà questa serata più coinvolgente. Dopo aver visto Marco Mengoni nei panni del co-conduttore, riuscendo alla perfezione in questo ruolo, questa sera toccherà a Giorgia affiancare Amadeus. Una bella responsabilità per la cantante che è nata professionalmente proprio sul palco dell’Ariston e che ora si ritroverà dall’altra parte del palco, nel ruolo di presentatrice. Non mancherà anche per lei, come accaduto per Mengoni, lo spazio dedicato alle sue canzoni più popolari per intrattenere il pubblico.

Gli ospiti della seconda serata del Festival di Sanremo

Una serata in cui dovrebbe esserci un po’ più di show, visto come canteranno solo 15 dei 30 cantanti in gara. Proprio per questo ci saranno ospiti di caratura internazionale come John Travolta. Per l’attore americano è la seconda volta a Sanremo, fu infatti ospite anche durante il Festival condotto da Giorgio Panariello nel 2006. Un gradito ritorno per l’ormai quasi settantenne attore di Hollywood, sarà curioso cosa farà sul palco con Amadeus.

Gradito ritorno anche per Giovanni Allevi, il musicista ritornerà in pubblico dopo un periodo complicato della sua malattia e siamo sicuri che sarà un momento davvero molto emozionante. Sul palco arriverà anche Leo Gassman, vincitore di un Sanremo giovani che sponsorizzerà la nuova fiction Rai dedicata a Franco Califano. Infine spazio a Rosa Chemical che si esibirà sul palco di Piazza Colombo e Bob Sinclair presente sulla nave Costa Smeralda. Non ci resta che goderci lo spettacolo della seconda serata del Festival di Sanremo.

japan travel

Viaggio di nozze di 15 giorni: dove andare?

Dove andare in viaggio di nozze di 15 giorni? Innanzitutto, la luna di miele è un’esperienza unica e memorabile che merita una organizzazione attenta per assicurarsi che sia davvero indimenticabile. Con così tante destinazioni romantiche in tutto il mondo, decidere dove trascorrere metà mese di puro incanto può sembrare un compito veramente difficile. Ma con un po’ di ispirazione e la giusta guida è possibile creare un itinerario che soddisfi i desideri di avventura, relax e romanticismo di ogni coppia. Ecco dove andare nel viaggio di nozze di 15 giorni.

japan travel

Dove andare viaggio di nozze di 15 giorni

 

Che siate attratti dalla storia e dalla cultura dell’Italia, dalla fusione di tradizione e modernità del Giappone, dalla tranquilla bellezza delle Maldive o dal romanticismo senza tempo della Francia, ci sono destinazioni per tutti i gusti e per tutte le coppie. Quindi, prendete per mano il vostro partner e preparatevi per un’avventura indimenticabile che vi accompagnerà per tutta la vita.

Idee su dove andare viaggio di nozze di 15 giorni

 

Prima di augurarvi buon viaggio, vediamo delle idee che potrebbero creare ricordi indelebili e rinforzare i legami dell’amore. Scegliere la destinazione giusta è fondamentale per avere come risultato finale un’esperienza che soddisfi i desideri e le aspettative di entrambi i partner.

 

1. Italia

L’Italia è una meta ideale per passare il viaggio di nozze di 15 giorni. La Penisola incanta con la sua bellezza senza tempo, la sua cucina deliziosa e il suo ricco patrimonio culturale ricco. Da Venezia con i suoi canali romantici a Firenze con i suoi capolavori artistici, passando per la costiera amalfitana con le sue viste mozzafiato, l’Italia offre tutto il necessario per un viaggio di nozze indimenticabile. Perché non godersi di una passeggiata romantica sotto il sole di Roma? Sarebbe una bella possibilità romantica.

 

Perché andare in Italia per un viaggio di nozze di 15 giorni? 

L’Italia offre una combinazione perfetta di avventura, cultura e romanticismo. Dalle città storiche alle pittoresche campagne, ogni luogo offre esperienze uniche e indimenticabili per una coppia di neo-sposi.

 

2. Giappone

Il Giappone affascina con la sua fusione di modernità e tradizione. Da Tokyo con la sua frenetica energia urbana a Kyoto con i suoi templi antichi e i giardini incantevoli, il Giappone è una destinazione che promette di incantare e sorprendere. Andando nello specifico, consigliamo di conoscere la cultura del tè giapponese, ammirare i ciliegi in fiore durante la stagione di hanami e immergetevi nelle acque termali delle onsen. Organizzare una luna di miele in Giappone di 15 giorni è la miglior cosa se amate questo paese asiatico e non vedete l’ora di condividere la cultura con il partner.

 

Perché andare in Giappone per un viaggio di nozze di 15 giorni? 

Il Giappone offre un’esperienza unica che mescola tradizione e modernità in modo affascinante. Dalle metropoli pulsanti alle tranquille tradizioni, ogni momento trascorso in Giappone è un’opportunità per creare ricordi preziosi e condividere momenti romantici.

3. Maldive

Per una fuga romantica al di sopra e al di là delle aspettative, le Maldive sono la scelta ideale. Con le loro acque cristalline, le spiagge di sabbia bianca e i resort di lusso, le Maldive forniscono un’esperienza di relax totale e l’intimità di un paradiso tropicale. Come? Godetevi le giornate al sole. Esplorate i fondali marini durante lo snorkeling. E lasciatevi coccolare con massaggi rilassanti sulla spiaggia.

 

Perché andare alle Maldive per un viaggio di nozze di 15 giorni? 

Le Maldive donano l’ambiente ottimo per una fuga romantica lontano dal trambusto della vita quotidiana. Con le loro spiagge incontaminate e le acque turchesi, le Maldive sono il luogo ideale per rilassarsi e connettersi l’un l’altro in un’atmosfera di pura serenità.

 

4. Francia

La Francia è da sempre sinonimo di romanticismo e fascino. Da Parigi con la sua eleganza senza tempo alla campagna della Provenza con i suoi campi di lavanda profumati, la Francia è una destinazione che incanta i sensi e fa battere il cuore più forte. Suggeriamo diverse attività, tra cui quella di gustare i pasticciotti in una caffetteria di Montmartre, passeggiare per i vigneti della Champagne e ammirare l’arte senza tempo al Louvre.

 

Perché andare in Francia per un viaggio di nozze di 15 giorni? 

La Francia offre un’atmosfera romantica senza pari che è perfetta per una fuga di nozze da sogno e indimenticabile. Dalle strade acciottolate di Parigi alle campagne pittoresche, ogni angolo della Francia è intriso di romance e avventura. Perché non pensarci?

carrè

Il carrè è il taglio di capelli del 2024

Se state pensando di cambiare look, con la ricerca del taglio di capelli che possa essere anche più alla moda, ecco che le tendenze di questo 2024 fanno leva sul carrè.

Anche quest’anno c’è una grande voglia di puntare su questa sorta di caschetto che poi presenta diverse sfumature, insomma si può giocare su questa lunghezza media.

carrè

I punti di forza del carrè

Infatti il carrè non è più identificato come un unico taglio medio corto, ma in questi anni ha avuto modo di trasformarsi ed essere molto versatile, pur non perdendo mai la sua natura. Ecco che in questo 2024 molte donne che vogliono rifare il proprio look stanno pensando a questo carrè, tra l’altro è la stessa moda che evidenzia tale tendenza tra le passerelle e non solo. Star dello showbiz hanno adottato questo tipo di taglio di capelli, ma come abbiamo accennato in precedenza si gioca sulla possibilità di sfruttarne varie tipologie.

Il punto di forza di questo taglio è che non passa veramente mai di moda, proprio per la sua capacità di mutare nel tempo, con nuove sfumature ed è tra l’altro tra i più pratici in circolazione. Altro aspetto importante è la personalizzazione del carrè, può essere insomma regolato a qualsiasi tipo di viso, adattandolo poi ad ogni tipo di lunghezza. C’è infatti il classico micro bob, lo skinny bob e l’italian bob, dove a variare è anche la lunghezza, che però tendenzialmente risulta essere media, ma c’è chi preferisce un carrè più corto e chi più lungo.

I diversi tipi di carrè

Per questo 2024 quindi il trend sui tagli di capelli resterà questo bob super versatile, poi sta all’hair stylist captare quale tipologia possa adattarsi di più ad un volto. Approfondendo tale aspetto vediamo quali possono essere le diverse caratteristiche che modificano un classico carrè. Tra le tipologie più gettonate ritroviamo sicuramente il fringe bob, sarebbe praticamente il caschetto con la frangia, ma qui la lunghezza varia a seconda della conformità del proprio viso e stessa cosa vale anche per la frangia.

Il micro bob è invece il carrè per eccellenza, quello più corto con una lunghezza che non si spinge mai oltre il mento. Questo tipo di taglio è adatto a visi molto regolari. Lo skinny bob è invece decisamente più lungo, può arrivare alla clavicola, con una graduazione nella parte bassa. L’italian bob è arioso e voluminoso, dalla linea decisa ma sapientemente scalata alla base, lo si porta con una riga abbastanza bassa lateralmente al fine di creare un ciuffo voluminoso sulla sommità.

chiacchiere di carnevale

Chiacchiere di Carnevale, la ricetta tradizionale di questo dolce squisito

Durante il periodo di Carnevale in tutt’Italia è consuetudine mangiare le classiche chiacchiere di Carnevale, un dolce davvero gustoso che in realtà ha diversi nomi a seconda delle regioni.

Senza dubbio le più conosciute sono quelle di tradizione napoletana, chiamate proprio chiacchiere di Carnevale, ma qualcuno avrà avuto modo di assaggiarle con un altro nome come bugie, frappe, cenci, sfrappole e così via.

chiacchiere di carnevale

Gli ingredienti necessari per le chiacchiere di Carnevale

Ci sono poi diverse varianti, con l’aggiunta di qualche ingrediente in più oppure con una forma differente, ma quest’oggi vogliamo parlarvi della ricetta tradizionale delle chiacchiere di Carnevale. Partiamo dagli ingredienti necessari per realizzare queste chiacchiere di Carnevale. Si parte da 300 grammi di farina 00, 2 uova, 30 grammi di burro, 2 cucchiai di zucchero, 1 scorza di limone grattugiata, un pizzico di sale, 2 grammi di lievito per dolci, 50 ml di grappa, 1 litro di olio di arachide per la frittura e zucchero a velo quanto basta.

Come preparare le chiacchiere di Carnevale

Passiamo ora alla preparazione delle chiacchiere di Carnevale. La prima cosa da fare è formare una fontana con la farina, su un piano di lavoro, unire al centro le uova, il burro ammorbidito, lo zucchero ed un pizzico di sale. A questo punto bisogna rompere le uova, cioè iniziare a mischiarle con una forchetta, facendo attenzione a non farle fuoriuscire dalla fontana di farina. Fatto ciò si uniranno anche la scorza di limone e il lievito, qui bisognerà iniziare ad impastare, aggiungendo gradualmente anche la grappa. Una volta che il composto sarà omogeneo e non appiccicoso, si formerà una palla che verrà avvolta da una pellicola trasparente. La si lascerà poi riposare per circa mezz’ora all’interno del frigorifero.

Passato il tempo di riposo, l’impasto dovrà essere tirato con un mattarello o con la macchina tirapasta in una sfoglia sottile di 3/4 mm o a quella più fine che permette la vostra macchina per la pasta. Più sottile si riuscirà a fare la vostra sfoglia più si avrà modo di ottenere delle chiacchiere leggere e croccanti. Una volta che si otterranno le sfoglie, una alla volta le si metterà su un panno da cucina leggermente infarinato.

Con una rotella dentellata ricavare dalla sfoglia dei rettangoli di medie dimensioni (10 x 6 cm) e nel centro bisogna fare un taglio equidistante dalla parte del lato più lungo del rettangolo. Basterà poi portare l’olio a temperatura in una padella e si potrà iniziare a friggere le nostre chiacchiere di Carnevale. Quando saranno dorate le si lascerà scolare su carta assorbente e poi basterà spolverarle con lo zucchero a velo.