Pasqua: menu classico o meglio puntare su qualche idea più originale?

Il tempo passa velocemente e Pasqua si sta avvicinando sempre di più. Una festività importante per tutti coloro che sono credenti, ma anche un momento per riunire famiglia e parenti in una giornata di felicità e serenità. Trascorrere del tempo insieme con persone che, un po’ come a Natale, non si vedono per tutto l’anno, ma che fa sempre piacere incontrare di fronte ad una tavola imbandita, nonostante in realtà tocchi a voi prendere l’iniziativa e cucinare qualcosa di buono per gli ospiti.

Come sempre, in giornate come queste emerge un solo pensiero ricorrente. Ovvero, cosa si può cucinare? Quale menu pasquale scegliere? Chi ha il compito di organizzare il pranzo di Pasqua, sa alla perfezione come ci debba essere sempre un grande lavoro per poter soddisfare il palato di tutti gli invitati. Ed ecco spiegato il motivo per cui, ogni anno, si va alla ricerca del menu di Pasqua più originale e creativo, che possa lasciare a bocca aperta tutti quanti.

Per quanto si cerchino ricette innovative e curiose, spesso si finisce sempre per puntare su quelle più tradizionali. Una su tutte, ad esempio, è l’agnello al forno, che resta sempre tra le ricette preferite per l’appuntamento con il pranzo di Pasqua. La carne di agnello si caratterizza per essere decisamente tenera e si può preparare sia in forno che in padella. Tutto varia, ovviamente, in base alle preferenze, ma anche a quanto siete bravi esperti dietro i fornelli.

L’agnello al forno è uno di quei piatti della tradizione che si accompagnano alla perfezione con le patate. Una di quelle pietanze che stupiranno non solo gli occhi dei commensali, ma anche il loro stomaco. Il consiglio è quello di cuocere le patate al forno, in maniera tale che siano piuttosto croccanti e vadano a contrastare la tenerezza della carne di agnello.

Per preparare un ottimo e gustoso agnello al forno accompagnato da croccanti patate al forno, vi serviranno questi ingredienti:

  • 1 cosciotto di agnello grande;
  • 1 kg di patate a pasta gialla;
  • 80 g di burro;
  • 2 spicchi di aglio;
  • paprika piccante q.b.;
  • timo;
  • rosmarino;
  • sale q.b.;
  • olio EVO

Come prima cosa, bisogna preparare le patate, poiché queste saranno la base su cui cucinerà l’agnello nel forno. Pelate le patate, lavatele per bene e tagliatele a cubetti. A questo punto, riversatele in una ciotola e conditele con olio extra vergine di oliva, rosmarino e sale. Mescolate le patate con tutti questi odori, in modo da farle insaporire, e stendetele su una leccarda da forno (meglio se rivestita con un foglio di carta forno). Fate attenzione che le patate siano ben distribuite sulla leccarda, così che possano cuocersi tutte uniformemente. Aggiungete qualche fiocco di burro sulla superficie, un filo d’olio, il timo e i 2 spicchi di aglio finemente tritati.

A questo punto, mettete da parte la leccarda e passate alla preparazione del vostro ingrediente principale, ovvero, la carne di agnello. Data la tenerezza del muscolo del cosciotto di agnello, prendetevi qualche minuto per compiere un’importante operazione: ossia, massaggiare la carne.

Ma, in che modo si compie questa operazione? Versate in una ciotola un po’ di olio extra vergine di oliva, qualche foglia di timo, la paprika piccante e posizionate il cosciotto di agnello su un tagliere. Con l’aiuto di un pennello da cucina, spennellate sulla superficie della carne l’unguento che avete precedentemente preparato. Lavorate ora con le mani, così da sentire, sotto le vostre stesse dita, la carne dell’agnello che assorbe tutti gli odori. Se vi limitate soltanto a spennellare i diversi odori sulla carne, questa non li assorbirà pienamente; mentre, se esercitate la pressione tipica del massaggio sul muscolo della coscia di agnello, allora questa cambierà perfino di colore e di consistenza, e sarà proprio quest’operazione a far insaporire maggiormente l’agnello.

In questo momento, si sta perseguendo uno scopo ben preciso, ossia quello di stupire tutti gli ospiti con un menù pasquale all’insegna del gusto, dell’eleganza e della tradizione; pertanto, è per questo motivo che è importante rispettare tutti questi passaggi.

Dopo aver massaggiato e fatto insaporire la carne, si è pronti ad adagiare il cosciotto sopra le patate e ad infornare il tutto in forno statico preriscaldato a 210° per circa 15 minuti. Passato questo tempo, fate raffreddare il forno, in modo che la temperatura scenda a 180°, e continuate la cottura per altri 40-45 minuti.

Un’altra cosa importante da ricordare, è di non lasciare la carne girata nel forno sempre dallo stesso lato, altrimenti non si cuocerebbe in maniera uniforme e si seccherebbe il lato che non è a contatto con le patate. Infatti, bisogna girare la carne circa ogni 15 minuti, così da cuocerla al meglio, e, se necessario, bisogna leggermente inumidirla con un poco di acqua, così da farle mantenere la sua tipica morbidezza.

Dopo aver seguito tutte queste accortezze, si è pronti a sfornare un gustoso agnello al forno su patate croccanti. Con questo piatto verrà rispettata la tradizione dell’agnello pasquale e, allo stesso tempo, ci si delizierà con un secondo ricco di sapori.

 

Commenti