Come difendersi dal colpo di calore

L'estate è ormai cominciata e le giornate sono davvero caldissime. E, quando le temperature sono così elevate, occorre fare molta attenzione per difendersi dal colpo di calore: ecco cosa fare

L’estate è ormai cominciata e le giornate sono davvero caldissime. E, quando le temperature sono così elevate, occorre fare molta attenzione per difendersi dal colpo di calore che può rivelarsi piuttosto pericoloso per la salute. Cosa fare per evitare di incappare in questo disturbo?


Come prima cosa occorre mettere in pratica alcuni comportamenti che ci consentono di difendere il nostro organismo dal caldo eccessivo. Evitare di rimanere al sole e ripararsi in un luogo rinfrescato è la prima regola da mettere in pratica. Quando possibile, è bene evitare di uscire nelle ore più calde, quando il sole picchia fortissimo. Se invece proprio non possiamo fare a meno di starcene in casa, cerchiamo almeno di evitare di stare troppo sotto il sole, prediligendo zone ombreggiate e ventilate.

Caldo? Sconfiggilo con questi 10 cibi!

In ogni caso è bene essere informati su quelli che sono i sintomi tipici del colpo di calore, in modo da poterlo protamente riconoscere qualora ne venissimo colpiti.  I sintomi sono: debolezza, mal di testa, sensazione di vertigine, nausea e a volte vomito, cute pallida e sudaticcia, bocca secca, riduzione della pressione, nei casi estremi perdita di coscienza. Fare attenzione a questi sintomi è dunque fondamentale per intervenite prontamente in caso di bisogno.

Incinta d’estate, 9 consigli per non sentire troppo caldo

Per difendersi dal colpo di sole occorre poi bere tantissimo, almeno un litro e mezzo di acqua al giorno. L’organismo ha bisogno di essere bene idratato perché con le alte temperature sono tanti i liquidi che vengono espulsi.

Photo | Thinstock

Commenti