Banca Popolare di Bari, andato a buon fine collocamento maxi bond

È finalmente arrivata, dopo tanta attesa, la prima emissione senior sul mercato per il Gruppo Banca Popolare di Bari. Un risultato davvero molto interessante soprattutto per il futuro a breve-medio termine del Gruppo, con un segno di fiducia ottenuto che non deve per alcun motivo essere sottovalutato. Un’operazione mirata e perfezionata nelle ultime ore: la Popolare di Bari e la controllata Cassa di Risparmio di Orvieto sono riuscite a posizionare con esiti notevolmente soddisfacenti un bond da 597,2 milioni di euro presso degli investitori stranieri. Un’obbligazione senior che rientra nell’ambito dell’operazione di cartolarizzazione di mutui residenziali.

Tra l’altro, si tratta della prima volta che la Banca Popolare di Bari conclude un’emissione senior sul mercato. Una transazione che ha suscitato fin dall’inizio un altissimo interesse, come è stato testimoniato anche dagli ordini che sono giunti da 23 investitori differenti legati a ben otto paesi diversi. Un gruppo di adesioni che è giunto in massa da banche e asset manager che sono parte della Comunità Europea, in modo particolare dal Regno Unito (24%), Francia (19%), Germania (11%), Benelux (10%) e Spagna (8%).

Un segnale sicuramente degno di nota, come ha voluto sottolineare la stessa Banca Popolare di Bari. Si tratta di un atto di fiducia molto significativo, dal momento che è stato ottenuto in un ambito di mercato in cui ci sono ancora tanti elementi di incertezza. Un’operazione che va sicuramente a rendere molto più forte la posizione di liquidità del Gruppo, dando nuova linfa alla complessiva crescita a livello economico e aiutando anche la differenziazione delle fonti di funding. Decisivo anche il ruolo di JP Morgan, società finanziaria americana che assiste il Gruppo barese e la sua controllata Cassa di Risparmio di Orvieto. JP Morgan, infatti, non è stata solamente banca collocatrice, ma anche arranger della complessiva operazione di cartolarizzazione dei mutui residenziali.

Commenti